Classici

Non tutti sanno che all’inizio quella che rappresenta ancora oggi la più grande impresa editoriale di tutti i tempi avrebbe dovuto essere una semplice traduzione della più modesta Cyclopaedia inglese, compilata da Ephraim Chambers nel 1728.




L’Hypnerotomachia Poliphili viene correntemente citata come la più bella fra le opere tipografiche del Rinascimento. Capolavoro dell’editore Aldo Manuzio, che la realizzò a Venezia nel 1499 su commissione del veronese Leonardo Grassi, il libro si distingue sia per… Continua a leggere

Esiste una tendenza generalizzata a considerare fiaba e favola dei sinonimi quando i generi sono ben distinti: la favola, innanzitutto, è un componimento breve, i cui protagonisti sono – in genere – animali antropomorfi o esseri inanimati; la trama… Continua a leggere